L’intervento dell’Ausiliario di Polizia Giudiziaria, ex art. 348 c.p.p. nelle perquisizioni informatiche

Il legislatore prevede la figura dell’ausiliario di P.G., in poche righe dell’art. 348 del codice di procedura penale, al comma 4, laddove specifica: “La polizia giudiziaria, quando, di propria iniziativa o a seguito di delega del pubblico ministero, compie atti od operazioni che richiedono specifiche competenze tecniche, può avvalersi di persone idonee le quali non possono rifiutare la propria opera.”.

In rete si trovano attraverso una semplice ricerca, diverse pagine dedicate a questa figura che riepilogano nei tratti essenziali chi possano essere le persone “idonee” e quali siano le pote…

Continua a leggere su:
https://www.ictsecuritymagazine.com/articoli/lintervento-dellausiliario-di-polizia-giudiziaria-ex-art-348-c-p-p-nelle-perquisizioni-informatiche/?feed_id=2411&_unique_id=64c33d327496e

Articolo a cura di Pier Luca Toselli

Articoli simili