ChatGPT: Il provvedimento del Garante Privacy e la reazione di OpenAI

Pochi giorni fa l’Autorità garante per la protezione dei dati personali ha stabilito “la misura della limitazione provvisoria del trattamento dei dati personali degli interessati stabiliti nel territorio italiano” (dal provvedimento del 30 marzo 2023) nei confronti di ChatGPT, pena l’emanazione di una sanzione pecuniaria che potrebbe arrivare fino a 20 milioni di euro.

Una decisione assunta in forza del GDPR, le cui prescrizioni si ritengono violate in quanto “non viene fornita alcuna informativa agli utenti, né agli interessati i cui dati sono stati raccolti da OpenAI, L.L.C. e trattati tr…

Continua a leggere su:
https://www.ictsecuritymagazine.com/notizie/chatgpt-il-provvedimento-del-garante-privacy-e-la-reazione-di-openai/?feed_id=1954&_unique_id=642bfd834f7aa

Articolo a cura di Redazione

Articoli simili